Perchè i potenti hanno bisogno delle prostitute? di Luca Telese

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Perchè i potenti hanno bisogno delle prostitute? di Luca Telese

Messaggio Da lukino il Sab 13 Feb 2010 - 18:48



Perchè i potenti hanno bisogno delle prostitute?

Ecco, per esempio quando leggi questa intercettazione: "Sono Guido, buongiorno...Sono atterrato in questo istante dagli Stati Uniti, se oggi pomeriggio, se Francesca potesse...Io verrei volentieri, una ripassatina". Ecco, proprio quando leggi queste parole: come mai non ti viene mai in mente che si riferiscano a una "massaggiatrice di mezza età", come ha provato a spiegarci con la sua proverbiale genialità inventiva Silvio Berlusconi? Perché resti perplesso quando Bertolaso ti racconta di "una grande professionista che mi aiutava a risolvere quell’enorme stress dal lavoro che facevo?".

Perché persino il nome dell’imprenditore che fa da intermediario – Anemone – assume una sonorità da teatro plautino, una suggestione da tragedia greca, da maschera grottesca? Poi di contorno arrivano altre figure mitologiche: le brasiliane, le vergini rallegratrici, persino qualche mediatrice che
riaffiora dall’immaginario arcaico del Cacao meravigliao.

Se quello
che i magistrati ipotizzano fosse vero, se le risate sciacallesche sulle macerie e sui cadaveri non sono un incubo, la domanda che ritorna, ancora una volta è: perché il potere ha questo frenetico
bisogno di infilarsi dentro il letto del sesso mercenario?

C’è qualcosa che si ripete sempre uguale, da qualche anno a questa parte:
donne pagate, donne offerte, donne (ma se serve anche trans e uomini) usate come benefit, come antistress, come carne da macello.

Inchiesta di Vallettopoli, anno di grazia 2006. Un certo Giuseppe chiama il portavoce del ministro degli Esteri: "Ti mando Stella: piccola ma carina. Compatta. Come una Smart. 22 anni. È roba fresca”. Altra
telefonata. Il direttore delle risorse umane della Rai, Giuseppe Sangiovanni parla di Maria Monsè: "Una bella porcella".
E poi la trans Natalie che racconta gli incontri di Piero Marrazzo con Brenda: "Era una cosa a tre, io non andai".

Estate 2009, il sistema Tarantini. Dalle indagini risulta che una escort Terrì De Nicolò, è pagata per prostituirsi con gli amici di "Gianpi". Sia con il vicepresidente della regione Puglia Sandro Frisullo (di centrosinistra) sia a Palazzo Grazioli. A Frisullo la casa la offre – gentilmente – un collaboratore: un territorio amico. Negli altri casi ecco i centri benessere, che diventano subito le nuove oasi ristoratrici della contemporaneità.

È un cerchio strano che si
chiude ogni volta. Il tarantinismo, ben prima di Patrizia D’Addario
(leggersi il suo Gradisca, presidente per credere) restituisce una
nuova vita alla figura del procacciatore, e all'idea della preda sessuale che viene consegnata al sovrano già doma. Allora la prima domanda che ti fai è: perché i potenti ci dovrebbero stare? Quale bisogno soddisfano, e quale debolezza scandagliano le arti dei procacciatori? Molti ripetono l’argomentazione difensiva prediletta: "Ma come! Sono uomini così belli e desiderati, che bisogno hanno di una prostituta?".

E invece un bisogno c’è. Hai sempre fretta, sei terribilmente stressato, hai pochi tempi morti nell’agenda del palmare. Devi riempirli appena si liberano. Non devi lasciare tracce. Non devi avere implicazioni sentimentali, strascichi. Non devi accendere una relazione con una figura autonoma, che confligge con la famiglia di
riferimento, che spesso – anche in contemporanea – deve essere impegnata nella rappresentazione della drammaturgia istituzionale.

Escort è una parola più comoda, asciugata al senso etimologico: la scorta, l’estrema protezione del segreto, la corroborazione curativa del corpo.
Non più il corpo del politico, il sottosegretario, il presidente. Ma il capo, il sovrano che deve ristorarsi.

Se è così, però, il capo-semidio, non può sporcarsi le mani con il denaro. Non può distruggere il sogno mettendo mano al portafoglio. Il ruffiano che paga, diventa essenziale perché cancella la traccia e il senso di colpa.

Perché ricostruisce l’illusione del dono sessuale-votivo offerto al principe in virtù del suo carisma. La Protezione virile si sostituisce a quellacivile. Meno male che ci sono le intercettazioni: ancora per un po’
Anemone resta un cognome, e non un mito.



Questo articolo dice cose in larga parte condivisibili, eppure...secondo me parte da un vizio di fondo.


Ultima modifica di lukino il Sab 13 Feb 2010 - 19:09, modificato 4 volte
avatar
lukino
Quasi un V.I.P.
Quasi un V.I.P.

Maschile Numero di messaggi : 2432
Data d'iscrizione : 20.05.09
Località : Genova
Occupazione/Hobby : educatore, studente, gattofilo, ciclista, militante
Umore : UTOPISTA

http://moltitudini.splinder.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè i potenti hanno bisogno delle prostitute? di Luca Telese

Messaggio Da Dulcis il Sab 13 Feb 2010 - 18:56

(Lukino, abbi pietà di me. Potresti mettere, nel titolo, la P di "perchè" maiuscola? Grazie.
Lo so. Hai ragione.
Che posso farci.)

Ora leggo l'articolo e commento
avatar
Dulcis
Ragazza ad alto mantenimento
Ragazza ad alto mantenimento

Femminile Numero di messaggi : 1685
Data d'iscrizione : 06.02.09
Età : 35
Località :
Umore : dipende con chi parlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè i potenti hanno bisogno delle prostitute? di Luca Telese

Messaggio Da lukino il Sab 13 Feb 2010 - 19:01

Fatto.
invece scusate per la formattazione ma non..posso farci nulla.
avatar
lukino
Quasi un V.I.P.
Quasi un V.I.P.

Maschile Numero di messaggi : 2432
Data d'iscrizione : 20.05.09
Località : Genova
Occupazione/Hobby : educatore, studente, gattofilo, ciclista, militante
Umore : UTOPISTA

http://moltitudini.splinder.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè i potenti hanno bisogno delle prostitute? di Luca Telese

Messaggio Da lukino il Sab 13 Feb 2010 - 19:13

Formattato a mano.
E dico quel che non mi convince.
Il titolo.
E se su un tema così infici l'oggetto in quel modo, tutta la lettura che ne discende è fuorviata.
avatar
lukino
Quasi un V.I.P.
Quasi un V.I.P.

Maschile Numero di messaggi : 2432
Data d'iscrizione : 20.05.09
Località : Genova
Occupazione/Hobby : educatore, studente, gattofilo, ciclista, militante
Umore : UTOPISTA

http://moltitudini.splinder.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè i potenti hanno bisogno delle prostitute? di Luca Telese

Messaggio Da Dulcis il Sab 13 Feb 2010 - 19:43

Ti riferisci a quel "bisogno"?
avatar
Dulcis
Ragazza ad alto mantenimento
Ragazza ad alto mantenimento

Femminile Numero di messaggi : 1685
Data d'iscrizione : 06.02.09
Età : 35
Località :
Umore : dipende con chi parlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè i potenti hanno bisogno delle prostitute? di Luca Telese

Messaggio Da lukino il Sab 13 Feb 2010 - 20:05

Sì.
La domanda è "perchè l'uomo ha bisogno di prostitute", semmai.
Perchè le decine di migliaia di uomini che ci vanno ogni sera son mica "potenti".
E' un bisogno interclassista.
Poi, certo: il potente lo fa ad un altro livello e fa un po' più rumore se lo si becca che non nel caso del pensionato gino o del cassintegrato mario, che spendon 30 euro invece di 1000.
avatar
lukino
Quasi un V.I.P.
Quasi un V.I.P.

Maschile Numero di messaggi : 2432
Data d'iscrizione : 20.05.09
Località : Genova
Occupazione/Hobby : educatore, studente, gattofilo, ciclista, militante
Umore : UTOPISTA

http://moltitudini.splinder.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè i potenti hanno bisogno delle prostitute? di Luca Telese

Messaggio Da Dott.ssa Orny il Sab 13 Feb 2010 - 22:50

Secondo un'ipotesi che ho letto da qualche parte ai tempi di un famoso bello attore (non mi ricordo chi fosse) beccato con una prostituta, i maschi che si rivolgono al sesso mercenario lo fanno perché possono concentrarsi sul proprio piacere, se non soddisfano la compagna non ha importanza. Una sorta di difesa all'ansia da prestazione o un'oasi di tranquillità rispetto a compagne esigenti.
Non lo so, non sono un maschio, ma mi pare possa avere una qualche fondatezza questa teoria...
avatar
Dott.ssa Orny
Utente Molto Attivo
Utente Molto Attivo

Femminile Numero di messaggi : 608
Data d'iscrizione : 19.02.09
Età : 64
Umore : allegra/solare

http://www.facebook.com/?ref=home#!/Ornyy?v=info&ref=profile

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè i potenti hanno bisogno delle prostitute? di Luca Telese

Messaggio Da Cinzia il Dom 14 Feb 2010 - 0:26

Il bisogno di affermare il proprio potere, reso sempre più incerto..."Ti ho in pugno, ti pago, sono io che decido e controllo."
Questo, semplificando, tra i cosiddetti potenti...poi chiaro, di sfondo c'è la mercificazione.

Per gli altri non so, credo che il discorso sia un po' diverso...forse paura.
Perché un uomo che ha una compagna dovrebbe andare con una prostituta?
Mi chiedo quale tipo di rapporto ci sia con la sua donna.

Una volta ho letto su un reportage, non ricordo più dove, che alcuni uomini, forse più di quelli che immaginiamo, cercano l'amore mercenario non tanto o non soltanto per sesso.... probabilmente cercano nell'anonimato quel qualcosa che nella coppia non trovano.
Non so, sono ipotesi....

Un uomo solo...beh, è possibile che abbia paura di tante cose, di impegnarsi, del rapporto in sé, della donna....non pensiamo solo alla fisicità, credo che per un uomo sia molto più difficile riconoscere ed esprimere i propri bisogni...può capitare allora che alcuni cerchino l'extraterritorialità, magari anche solo per parlare e svelarsi un po', nella relativa sicurezza che può dare un'ora di anonimato che si chiude con i soldi sul comodino.

Non so....non credo ci sia un'unica risposta possibile...forse occorre considerare il diverso "funzionamento" (non fisico) nei due generi, il ruolo sotto certi aspetti diverso assunto attualmente dalla donna, la società che spinge all'esposizione continua, all'efficienza perpetua, in tutto.....semplificando e generalizzando, la donna, forse, è un po' più intimista, l'uomo tende ad "esternalizzare" (qui anche l'anatomia dice la sua) : da lì possono derivare modi diversi di reagire alla frustrazione, ovviamente non in tutti.

Però sono solo supposizioni...

E mi rendo conto, poi concludo altrimenti non la finisco più, che non quadra mica del tutto quello che ho scritto prima....perché per avere un quadro almeno un po' più completo, bisognerebbe anche chiedersi cosa spinge parecchie donne, ragazze, a concedere favori....e non parlo di fame, sappiamo bene.
Ieri sul Secolo c'era un'intervista ad una prostituta di lusso di Via XX, giro di altolocati...diceva che ha cominciato per "necessità" ma che ora non vuole di certo smettere...i suoi figli hanno tutti la baby-sitter.

Il discorso è molto complesso....a guardarlo solo nell'ottica maschile mi sembra si abbia una visione parziale.
avatar
Cinzia
Quasi un V.I.P.
Quasi un V.I.P.

Femminile Numero di messaggi : 1981
Data d'iscrizione : 22.02.09
Località : Genova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè i potenti hanno bisogno delle prostitute? di Luca Telese

Messaggio Da Dulcis il Dom 14 Feb 2010 - 1:39

Trasgressione e soddisfazione di fantasie sessuali. Anche nulla di perverso, della serie "questa cosa con mia moglie non la posso fare", "questa cosa a mia moglie non gliela posso dire". Ricerca di intimità (...si dice. Me ne sto). Disfunzioni sessuali di vario tipo che col sesso a pagamento vengono abilmente insabbiate senza alcun tipo di implicazione e imbarazzo (quando si dice l'"auto-cura"). Ultima ratio per ottenere soddisfacimento dei propri appetiti sessuali (eh, ci sono anche loro). Se aggiungiamo poi che: l'atto di pagare, di per sè, per svariati motivi che si possono facilmente immaginare, sembra rappresenti fonte di eccitazione, le prostitute ci sono sempre, sono lì che aspettano e dicono sempre di sì, non danno problemi, e per trenta euro (prezzo politico) raggiungono l'obiettivo. Un uomo medio (medio che frequenta intendo) potrebbe dire "perchè no?". Insomma. In superficie un panorama variegato.

Chiederei di più il "perchè" a quelli che non hanno mai pagato per una prestazione sessuale e mai intenderebbero farlo. Almeno sul medio periodo. (si sa che "sempre" e "mai"...)
avatar
Dulcis
Ragazza ad alto mantenimento
Ragazza ad alto mantenimento

Femminile Numero di messaggi : 1685
Data d'iscrizione : 06.02.09
Età : 35
Località :
Umore : dipende con chi parlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè i potenti hanno bisogno delle prostitute? di Luca Telese

Messaggio Da lukino il Dom 14 Feb 2010 - 3:38

@cinzia
io penso che il "cuore" della vicenda davvero sia il medesimo, si tratti di uomo potente o di operaio.
Anche il "ti ho in pugno, ti pago" , sebben in cornice meno gradevole, caratterizza il rapporto mercenario nella strada di periferia sulla fiat panda.

Forse ancor di più.

@dulcis
facile rispondere ora, chissà che risponderei tra 20 anni.
Personalmente perchè aldilà che sono troppo vanesio , perchè mi parrebbe di riaffermare un rapporto di dominio di un genere sull'altro.

Io penso che insistere come fa il titolo di questo articolo rischi di alimentare demagogia "antipolitica" perdendo appunto di vista la questione di genere.
SOno milioni gli uomini che vanno a prostitute e rispecchiano fedelmente la stratificazione sociale del paese.
Presumo che quelli che vanno "a botte di 30 euro" fossero al posto di quelli che critichiamo si rivolgerebbero ai centri benessere contro il mal di schiena.
E, aggiungo, da parte di alcuni maschi che si lanciano in critiche efferate contro i berlusconi e i bertolaso secondo me c'è anche un po' di invidia.
avatar
lukino
Quasi un V.I.P.
Quasi un V.I.P.

Maschile Numero di messaggi : 2432
Data d'iscrizione : 20.05.09
Località : Genova
Occupazione/Hobby : educatore, studente, gattofilo, ciclista, militante
Umore : UTOPISTA

http://moltitudini.splinder.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè i potenti hanno bisogno delle prostitute? di Luca Telese

Messaggio Da Dulcis il Dom 14 Feb 2010 - 3:55

lukino ha scritto:
Presumo che quelli che vanno "a botte di 30 euro" fossero al posto di quelli che critichiamo si rivolgerebbero ai centri benessere contro il mal di schiena.

D'accordissimo

Sull'invidia di cui accennavi non saprei.
Sì, ci sarà.
Però....anche un pò di sana "nausea" non sarebbe male.
Mah, sarò illusa.
avatar
Dulcis
Ragazza ad alto mantenimento
Ragazza ad alto mantenimento

Femminile Numero di messaggi : 1685
Data d'iscrizione : 06.02.09
Età : 35
Località :
Umore : dipende con chi parlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè i potenti hanno bisogno delle prostitute? di Luca Telese

Messaggio Da Cinzia il Dom 14 Feb 2010 - 11:43

Partendo dal titolo, proviamo a ribaltare la domanda ----> Perché alcune donne, pur avendo diverse possibilità di scelta, fanno quella determinata scelta?

Questo forse ci aiuta a vedere la situazione in un'ottica sistemica: cosa c'è intorno?

Poi comunque questo ha un ritorno sulla vita di ogni coppia.....com'è, o com'è diventata, quali segnali ci sono e magari si ignorano, che tipo di dialogo c'è- sempre che ci sia- ecc ecc è qualcosa che appartiene alla sfera privata delle persone e con cui, in ogni caso, prima o poi bisogna fare i conti. Forse, molte volte, è poi.

Altrimenti si riduce tutto stile prima pagina <---> uomini p........i
<----> escort.

Non credo sia così, almeno no di certo in tutti i casi: occorre guardare sia il sistema sia l'individuo e in questo caso anche la diade....
avatar
Cinzia
Quasi un V.I.P.
Quasi un V.I.P.

Femminile Numero di messaggi : 1981
Data d'iscrizione : 22.02.09
Località : Genova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè i potenti hanno bisogno delle prostitute? di Luca Telese

Messaggio Da Trudy il Dom 14 Feb 2010 - 13:59

Se andiamo a vedere è vero che la prostituzione è il mestiere più antico del mondo magari prima aveva sfacettature diverse ma c'era, gli harem, le concubine, le donne di corte ecc..insomma l'espressione era l'idea che un uomo potente e nobile dovesse in fondo avere una supremazia sull'altro genere, il sesso femminile era meno dell'altro.

Ora il bisogno esprime dell'altro e sono anche un pò convinta che certi uomini che criticano i belusconi siano invidiosi come sono anche invidiosi dei soldi, del potere che si esprime in ricchezza o in supremazia.

Ho chiesto a volte perchè non lo faresti mai a qualcuno (c'è da dire che per tanto tempo è stato normale essere "svezzati" da una prostituta) e mi è stato risposto per prima cosa le malattie, che gli farebbe schifo e perchè chissà perchè sono lì per strada.

[Sinceramente trovo ancora più squallidi quelli che fanno gli scherzi alle prostitute..tipo lancio di cose o di acqua..]
avatar
Trudy
Kung Fu Panda
Kung Fu Panda

Femminile Numero di messaggi : 1506
Data d'iscrizione : 19.02.09
Età : 32
Umore : ..umore tetragono..

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè i potenti hanno bisogno delle prostitute? di Luca Telese

Messaggio Da Alexiane il Lun 22 Feb 2010 - 4:33

...forse perchè nell'encefalo c'è la scissura detta di Silvio
e vicino c'è il putamen
avatar
Alexiane
Quasi un V.I.P.
Quasi un V.I.P.

Femminile Numero di messaggi : 1396
Data d'iscrizione : 25.02.09
Località : nel Golfo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè i potenti hanno bisogno delle prostitute? di Luca Telese

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum