Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Pagina 7 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da bebina il Mar 31 Mag 2011 - 21:53

è quello che mi sto chiedendo anch'io! la Hatch sarebbe da tudiare interamente a memoria! è da pazzi! tutti concetti esempi e definizioni terribili
avatar
bebina
Utente Molto Attivo
Utente Molto Attivo

Femminile Numero di messaggi : 841
Data d'iscrizione : 31.08.09
Età : 27
Occupazione/Hobby : super Mamma!!! :-)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da s3282083 il Gio 9 Giu 2011 - 14:06

chi ha dato l esame oggi ci potrebbe dire com'è andato?domande ,lo scritto l orale ecc.. Grazie mille!

s3282083
Matricola
Matricola

Femminile Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 20.07.10
Età : 28

Tornare in alto Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da benedetta valletta il Gio 9 Giu 2011 - 14:32

Allora le domande erano 30 a risposta multipla con 5 alternative e una sola corretta al computer con trenta minuti di tempo ed erano tutte interamente sul libro (anche per chi era frequentante) e alla fine compariva un voto all'orale e proprio da questo partiva e chiedeva o gli altri capitoli di Sarchielli e Kaneklin o il materiale svolto a lezione in quanto il libro lo dava come già chiesto nelle crocette. Ah io parlo da frequentante e il consiglio è di fare bene il libro anche nei particolari perchè alcune domende erano molto molto specifiche altre fattibili e altre semplici!

benedetta valletta
Partecipante
Partecipante

Femminile Numero di messaggi : 46
Data d'iscrizione : 04.05.10
Età : 27

Tornare in alto Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da Sbviso il Sab 11 Giu 2011 - 18:31

Ma mi è giunta voce che si può mantenere il voto del test a crocette senza fare obbligatoriamente l'orale. è una leggenda metropolitana?

Sbviso
Buon Partecipante
Buon Partecipante

Femminile Numero di messaggi : 178
Data d'iscrizione : 10.09.09
Età : 26
Località : Genova
Occupazione/Hobby : Parole, opere e omissioni.
Umore : umoreamore

Tornare in alto Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da sherazade il Sab 11 Giu 2011 - 20:40

Sbviso ha scritto:Ma mi è giunta voce che si può mantenere il voto del test a crocette senza fare obbligatoriamente l'orale. è una leggenda metropolitana?
Purtroppo credo di sì. Uno che conosco le ha detto che non aveva letto l'articolo che gli ha chiesto e lei - più umana di quanto avrei mai creduto - ha detto di tornare solo per l'orale, mantenendogli sì il voto delle crocette, ma non in modo definitivo.
avatar
sherazade
Moderatore
Moderatore

Femminile Numero di messaggi : 900
Data d'iscrizione : 07.09.09
Età : 27
Località : Finale Ligure

Tornare in alto Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da Sbviso il Sab 11 Giu 2011 - 20:44

Ma a me hanno proprio riferito che puoi scegliere se tenerti il voto del test scritto. o se fare la parte orale per -migliorare- (anche se puoi anche peggiorare) il voto. non ci capisco più nulla, boh.

Sbviso
Buon Partecipante
Buon Partecipante

Femminile Numero di messaggi : 178
Data d'iscrizione : 10.09.09
Età : 26
Località : Genova
Occupazione/Hobby : Parole, opere e omissioni.
Umore : umoreamore

Tornare in alto Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da marti89 il Sab 11 Giu 2011 - 21:46

ciao! a me hanno detto che se hai un voto uguale o superiore al 27 nello scritto puoi scegliere di tenerlo e non fare l'orale.. altrimenti devi fare per forza anche l'orale..

marti89
Buon Partecipante
Buon Partecipante

Femminile Numero di messaggi : 148
Data d'iscrizione : 10.09.09
Età : 28

Tornare in alto Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da Sbviso il Sab 11 Giu 2011 - 21:57

ok, grazie mille !!!

Sbviso
Buon Partecipante
Buon Partecipante

Femminile Numero di messaggi : 178
Data d'iscrizione : 10.09.09
Età : 26
Località : Genova
Occupazione/Hobby : Parole, opere e omissioni.
Umore : umoreamore

Tornare in alto Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da s3282083 il Sab 11 Giu 2011 - 22:01

a me hanno detto che a una ragazza che ha preso 26 al test gliel'ha chiesto e una ragazza che ne ha visti un sacco quella mattina ha detto che lo ha chiesto a tutti.comunque anche a me arrivano voci discordanti

s3282083
Matricola
Matricola

Femminile Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 20.07.10
Età : 28

Tornare in alto Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da sherazade il Sab 11 Giu 2011 - 23:09

se fosse così sarebbe stupendo! L'idea di fare un orale con lei mi intimorisce non poco
avatar
sherazade
Moderatore
Moderatore

Femminile Numero di messaggi : 900
Data d'iscrizione : 07.09.09
Età : 27
Località : Finale Ligure

Tornare in alto Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da s3282083 il Sab 11 Giu 2011 - 23:36

si ma non so come si faccia ad avere una risposta certa

s3282083
Matricola
Matricola

Femminile Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 20.07.10
Età : 28

Tornare in alto Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da bebina il Dom 12 Giu 2011 - 11:12

ragazzi io l'ho fatto giovedì scorso.. chiede se si vuole tenere il voto solamente a chi ha fatto il lavoro dell'analisi organizzativa durante le lezioni. Agli altri fa almeno una domanda... solitamente le domande orali vertevano solo sul materiale fatto a lezione + le fotocopie. Per i non frequentanti non so come sia invece.
avatar
bebina
Utente Molto Attivo
Utente Molto Attivo

Femminile Numero di messaggi : 841
Data d'iscrizione : 31.08.09
Età : 27
Occupazione/Hobby : super Mamma!!! :-)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da bebina il Dom 12 Giu 2011 - 11:14

e il test a crocette multiple è interamente sul libro e chiede anche cose particolari, molte domande anche sui capitoli finali del libro, quindi non solo le 5 dimensioni organizzative
avatar
bebina
Utente Molto Attivo
Utente Molto Attivo

Femminile Numero di messaggi : 841
Data d'iscrizione : 31.08.09
Età : 27
Occupazione/Hobby : super Mamma!!! :-)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da sherazade il Dom 12 Giu 2011 - 12:58

Sembrava troppo bello -.-
avatar
sherazade
Moderatore
Moderatore

Femminile Numero di messaggi : 900
Data d'iscrizione : 07.09.09
Età : 27
Località : Finale Ligure

Tornare in alto Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da VeraIkon il Dom 12 Giu 2011 - 21:03

Ragazzi qualcuno vende il sarchielli e il kaneklin??? No
avatar
VeraIkon
Utente Attivo
Utente Attivo

Femminile Numero di messaggi : 278
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 27
Località : Genova
Occupazione/Hobby : Pittrice di sogni..
Umore : Peggio delle montagne russe!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da Sbviso il Dom 12 Giu 2011 - 21:06

Io so di una ragazza che non ha fatto l'orale e che non ha fatto l'analisi organizzativa a lezione. i dubbi rimangono sempre!

Sbviso
Buon Partecipante
Buon Partecipante

Femminile Numero di messaggi : 178
Data d'iscrizione : 10.09.09
Età : 26
Località : Genova
Occupazione/Hobby : Parole, opere e omissioni.
Umore : umoreamore

Tornare in alto Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da sissy23 il Dom 12 Giu 2011 - 23:50

per provare a chiarire un pò la situazione dell'orale posso dirvi quello che ho dedotto dalle varie modalità di orale che sono state fatte, sia a me che agli altri presenti al primo appello, dal modo in cui ad alcuni chiede se si vuole mantenere il voto e ad altri no, da cosa chiede e cosa non chiede, ecc...
siccome lei ha fatto praticamente un'orale personale per tutti e quindi ognuno dei presenti avrà una versione diversa di come interroga sembra impossibile capire un criterio, ma credo di aver dedotto che le domande all'orale si basano su due criteri: frequentazione delle lezioni e voto dello scritto.
quindi per chi ha frequentato ci sono diverse possibilità dal momento che lei ha una memoria di ferro e si ricorda le facce di tutti!:
1)buono scritto(dal 26 in su) + frequentazione assidua, partecipazione durante le lezioni e intervento sulle dimensioni organizzative in classe = possibilità di tenere il voto dello scritto oppure orale breve e con domande estremamente fattibili (es: la diversa concezione di cultura organizzativa nel modernismo e nell'interpretativismo-simbolico)
2) buono scritto(dal 26 in su) + frequentazione assidua, buona partecipazione, no intervento in classe = orale sicuro ma sempre con domande fattibili e abb generali
3) buono scritto(dal 26 in su) + frequentazione saltuaria = orale con un paio di domande e possibile richiesta del materiale sul quale si è studiato(appunti, libri, ecc)
4) scritto dal 25 in giù + frequentazione assidua, partecipazione durante le lezioni e intervento sulle dimensioni organizzative in classe = orale con 2/3 domande generali basandosi sulle lezioni
5) scritto dal 25 in giù + frequentazione assidua, buona partecipazione, no intervento in classe = 2/3 domande un pò più specifiche (es: qualche autore; l'altra volta ha chiesto più volte Jaques perchè nessuno glielo aveva spiegato come voleva)
6) scritto dal 25 in giù + frequentazione saltuaria = orale sempre con 2/3 domande ma vuole risposte piuttosto precise

ora questo è ciò che ho dedotto dalle varie interrogazioni, quindi non è qualcosa che va preso alla lettera, ma il criterio (almeno durante il primo appello) è stato questo.

poi essendoci state solo due persone al primo appello che non avevano frequentato non posso dare nessuna info che sia vagamente attendibile però ha fatto un orale in cui non chiedeva più il manuale perchè lo scritto era basato solo su quello e voleva testare la preparazione sugli altri testi.

spero di aver azzeccato il criterio e che vi aiuti!
in bocca al lupo a tutti!

sissy23
Partecipante
Partecipante

Femminile Numero di messaggi : 59
Data d'iscrizione : 12.03.09
Età : 29

Tornare in alto Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da bebina il Lun 13 Giu 2011 - 2:22

Sbviso ha scritto:Io so di una ragazza che non ha fatto l'orale e che non ha fatto l'analisi organizzativa a lezione. i dubbi rimangono sempre!

guarda, a fare l'esame ervamo davvero in pochi... prima di me è passata un pò di gente e la conferma del voto la chiedeva solo a chi ha fatto l'analisi organizzativa, e giovedì scorso c'erano praticamente quasi tutti quelli che l'avevano fatta. Dopo di me è rimasto qualcuno ma io sono andata via quindi non ti so dire come sia continuata la questione.
avatar
bebina
Utente Molto Attivo
Utente Molto Attivo

Femminile Numero di messaggi : 841
Data d'iscrizione : 31.08.09
Età : 27
Occupazione/Hobby : super Mamma!!! :-)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da momo90 il Mar 21 Giu 2011 - 17:00

Ciao a tutti!!! Volevo chiedere a chi ha fatto l'esame con le crocette com'era!!!! l'esame si fa al computer? le domande sono random o uguali per tutti? come l'avete trovato? e poi com'è all'orale? grazie a chi mi risponderà!!!!!! io sono agitatissima!!!
avatar
momo90
Partecipante
Partecipante

Femminile Numero di messaggi : 58
Data d'iscrizione : 28.09.09
Età : 27

Tornare in alto Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da *Giugi* il Mar 21 Giu 2011 - 20:41

Io lo vado a fare giovedì e ho saputo che le domande sono a random, piuttosto lunghe da leggere e c'è un minuto di tempo per ciascuna (30 min in tutto). Inoltre mi hanno detto che se fai bene lo scritto (dal 25 in su) all'orale fa domande piuttosto facili! mah...speriamo bene...
avatar
*Giugi*
Utente Attivo
Utente Attivo

Femminile Numero di messaggi : 232
Data d'iscrizione : 17.09.09
Età : 27
Località : Genova
Occupazione/Hobby : Danza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da ari89 il Mer 22 Giu 2011 - 20:19

sissy23 ha scritto:per provare a chiarire un pò la situazione dell'orale posso dirvi quello che ho dedotto dalle varie modalità di orale che sono state fatte, sia a me che agli altri presenti al primo appello, dal modo in cui ad alcuni chiede se si vuole mantenere il voto e ad altri no, da cosa chiede e cosa non chiede, ecc...
siccome lei ha fatto praticamente un'orale personale per tutti e quindi ognuno dei presenti avrà una versione diversa di come interroga sembra impossibile capire un criterio, ma credo di aver dedotto che le domande all'orale si basano su due criteri: frequentazione delle lezioni e voto dello scritto.
quindi per chi ha frequentato ci sono diverse possibilità dal momento che lei ha una memoria di ferro e si ricorda le facce di tutti!:
1)buono scritto(dal 26 in su) + frequentazione assidua, partecipazione durante le lezioni e intervento sulle dimensioni organizzative in classe = possibilità di tenere il voto dello scritto oppure orale breve e con domande estremamente fattibili (es: la diversa concezione di cultura organizzativa nel modernismo e nell'interpretativismo-simbolico)
2) buono scritto(dal 26 in su) + frequentazione assidua, buona partecipazione, no intervento in classe = orale sicuro ma sempre con domande fattibili e abb generali
3) buono scritto(dal 26 in su) + frequentazione saltuaria = orale con un paio di domande e possibile richiesta del materiale sul quale si è studiato(appunti, libri, ecc)
4) scritto dal 25 in giù + frequentazione assidua, partecipazione durante le lezioni e intervento sulle dimensioni organizzative in classe = orale con 2/3 domande generali basandosi sulle lezioni
5) scritto dal 25 in giù + frequentazione assidua, buona partecipazione, no intervento in classe = 2/3 domande un pò più specifiche (es: qualche autore; l'altra volta ha chiesto più volte Jaques perchè nessuno glielo aveva spiegato come voleva)
6) scritto dal 25 in giù + frequentazione saltuaria = orale sempre con 2/3 domande ma vuole risposte piuttosto precise

ora questo è ciò che ho dedotto dalle varie interrogazioni, quindi non è qualcosa che va preso alla lettera, ma il criterio (almeno durante il primo appello) è stato questo.

poi essendoci state solo due persone al primo appello che non avevano frequentato non posso dare nessuna info che sia vagamente attendibile però ha fatto un orale in cui non chiedeva più il manuale perchè lo scritto era basato solo su quello e voleva testare la preparazione sugli altri testi.

spero di aver azzeccato il criterio e che vi aiuti!
in bocca al lupo a tutti!


sei stata di grandissimo aiuto grazie per tutti i dettagli!!
avatar
ari89
Buon Partecipante
Buon Partecipante

Femminile Numero di messaggi : 162
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 27
Località : Acqui Terme
Umore : Lunatica :)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da popottina il Gio 23 Giu 2011 - 16:38

Per i non frequentanti: io ho dato l'esame oggi. Le crocette sono 30, 1 minuto a crocetta, al computer. Tutte le domande sono sulla Hatch. Studiatevi bene tutti i capitoli perchè non ne salta uno! All'orale ha interrogato sugli altri libri: Sarchielli e Kaneklin. A me personalmente ha fatto una domanda sulla transizione, i vari tipi di transizione, il modello, ecc. Ho preso 27, mi ha alzato di un punto lo scritto. Le l'ho trovata disponibile, mette a proprio agio, ma pignola. In bocca al lupo a tutti per i prossimi appelli!

popottina
Partecipante
Partecipante

Femminile Numero di messaggi : 82
Data d'iscrizione : 16.07.09
Età : 37

Tornare in alto Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da Camilla B il Gio 23 Giu 2011 - 16:48

Ragazzi ma il libro della hatch è tremendo!! nozioni, nozioni, nozioni!! =( non ci sono cose da ritenere più o meno importanti? qualche capitolo da poter saltare? grazie!
avatar
Camilla B
Partecipante
Partecipante

Femminile Numero di messaggi : 88
Data d'iscrizione : 18.11.09
Età : 27
Località : Genova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da matte18 il Gio 23 Giu 2011 - 18:01

Ciao a tutti. Volevo un chiarimento riguardante il libro Psicologia del lavoro di Guido Sarchielli inerente al fatto che non capisco perchè sul programma della prof c'è scritto che l'editore è Franco Angeli mentre io l'ho comprato e l'editore è Il Mulino, ovviamente stesso autore e stesso identico titolo.
Grazie, ciao

matte18
Buon Partecipante
Buon Partecipante

Maschile Numero di messaggi : 126
Data d'iscrizione : 29.05.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da *Giugi* il Ven 24 Giu 2011 - 10:16

Camilla B ha scritto:Ragazzi ma il libro della hatch è tremendo!! nozioni, nozioni, nozioni!! =( non ci sono cose da ritenere più o meno importanti? qualche capitolo da poter saltare? grazie!
no direi che è da studiare tutto! Interi capitoli non ce n'è da saltare, puoi evitare di studiarti gli autori piccoli, quelli non li chiede! Però le varie teorie sono da sapere tutte per riuscire a fare bene le crocette! E soprattutto chiede tanto le caratteristiche e le differenze del modernismo - interpretativismo simbolico - postmodernismo! In bocca al lupo! passato lo scritto l'orale è semplice, la prof mette molto a proprio agio!
avatar
*Giugi*
Utente Attivo
Utente Attivo

Femminile Numero di messaggi : 232
Data d'iscrizione : 17.09.09
Età : 27
Località : Genova
Occupazione/Hobby : Danza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 7 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum