tesina di sociologia su facebook

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

tesina di sociologia su facebook

Messaggio Da virginia il Mar 12 Giu 2012 - 13:04

Salve a tutti!Spero che questa sia la sezione giusta!
Sto preparando una tesina su facebook e sui social network, se e in che misura questi influenzino la società e cambino le norme sociali.
Mi piacerebbe, per chi ne ha voglia, avere qualche vostra opinione in merito all'argomento.
“...la privacy non è più una norma sociale...”
(Mark Zuckerberg, amministratore delegato di Facebook)
In particolare cosa pensate di questa affermazione?
Scrivete , scrivete, scrivete! Sono curiosa di vedere cosa ne pensate!
Grazie, Virginia

virginia
Buon Partecipante
Buon Partecipante

Femminile Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 29
Località : Serra Riccò
Occupazione/Hobby : educatrice
Umore : incostante

Tornare in alto Andare in basso

Re: tesina di sociologia su facebook

Messaggio Da isabellaparigini il Mar 12 Giu 2012 - 19:27

Ciao Virginia. Trovo molto interessante, anzi molto interessantissimo (anche se è grammatically scorrect ) il tuo argomento. Mi piacerebbe approfondirlo perché se ne sa veramente poco. Di quale disciplina fai la tesina? L'affermazione di questo Mark Zuckerberg mi fa pensare molto anche se non saprei proprio come interpretarla ... beh io la intendo così: oggi la privacy viene svalutata. Non è più un valore. Parlare deliberatamente di sè stessi fa tendenza, va di moda, è più in , anzi è più in-(becilli)!!! C'è un libro di un filosofo: Umberto Galimberti (L'ospite inquietante. Il nichilismo e i giovani) che è illuminante in proposito perché ivi si parla del fenomeno chiamato "pubblicizzazione del privato", che sarebbe il completo svelamento della propria interiorità e cita l'esempio del Grande Fratello che è un mondo in cui non esiste più il senso del pudore e il senso della privacy. Personalmente credo che la privacy non sia mai stata una norma sociale, cioè, secondo me, quando era tutelata, lo era solo per il buon senso delle persone, cioè era una norma umana iscritta nel profondo dell'uomo stesso. Il fatto che diventi norma sociale, per me, dipende dal fatto che può essere messa in pericolo...ma questa è solo una mia personalissima interpretazione...

isabellaparigini
Buon Partecipante
Buon Partecipante

Femminile Numero di messaggi : 130
Data d'iscrizione : 06.10.09
Età : 32
Località : LA SPEZIA
Occupazione/Hobby : LEGGERE, STUDIARE, FARE SPORT
Umore : ALTALENANTE, DA MONTAGNE RUSSE PROPRIO...VA BEH...

Tornare in alto Andare in basso

Re: tesina di sociologia su facebook

Messaggio Da virginia il Ven 15 Giu 2012 - 18:03

Ciao Isabella!innanzitutto grazie per aver scritto la tua opinione in merito!
La disciplina è di sociologia. La "tesi" che vorrei dimostrare è che le "norme sociali" (fra cui per esempiola privacy) stanno cambiando e che, secondo me, ci sia una connessione con l'avvento dei social network e in particolare di Facebook. Sto provando (con molta difficoltà, devo ammettere1) a portare delle prove a questa mia tesi senza dare giudizio di giusto o sbagliato (come ogni buon sociologo dovrebbe fare). Partendo proprio dalla provacy come norma sociale sto provando a trovare anche semplici esempi di vita quotidiana che dimostrino semplicemente che , da facebook in poi, "qualcosa è cambiato". Venendo alla mia personale esperienza , mi sono sentita spesso (nell'ultimo anno) tagliata fuori da una "società" (principalmente virtuale) proprio perchè IO NON HO FACEBOOK. Questo pechè, secondo me, non condivido (nel senso che proprio non conosco) una serie di norme sociali (chiamiamole così per ora) specifiche dei social network. Non so se riesco a spiegarmi...provo a farti un esempio (banalissimo). Io ho sempre fatto foto di eventi, vacanze, circostanza partciolari al fine di avere un ricordo... La diretta conseguenza è che per "rivivere" questi ricordi con il gruppo si poteva organizzare una serata in casa per vedere le foto o scambiarsele in modo tale da averle ognuno sul proprio computer. Non solo ora la conseguenza diretta è che le foto le trovi solo su facebook, ma il fatto stesso di caricarle su facebook è diventato il fine dell'azione di fare le foto!In tutto questo provo a non dare giudizi di positività o negatività.
Tu hai facebook? (anche se da quello che hai scritto credo di no...)
Ti ritrovi un po' in quello che ho scritto?Ti sono mai capitati episodi come quello che ho scritto io?
Grazie ancora per il tuo contributo!
Virginia

virginia
Buon Partecipante
Buon Partecipante

Femminile Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 29
Località : Serra Riccò
Occupazione/Hobby : educatrice
Umore : incostante

Tornare in alto Andare in basso

Re: tesina di sociologia su facebook

Messaggio Da Folletta il Ven 15 Giu 2012 - 20:30

Avevo già provato a rispondere, ma mi ero fermata perchè non mi era chiaro l'argomento! Adesso ho le idee un po' più chiare..
Premetto che io ho facebook, ma non penso assolutamente che la privacy non sia una norma sociale.. Quando una persona si iscrive su Fb può decidere che uso farne quindi può benissimo mantenere la propria privacy e usarlo solo come messaggistica privata, per esempio, con persone lontane oppure può usarlo come forma di pubblicità per qualche attività/evento.. Sono io soggetto singolo che scelgo cosa farne della mia privacy..
Detto ciò, non vuol dire che sia cambiato il concetto di privacy.. E' innegabile che ormai fb è un ottimo modo per farsi vedere, per apparire (ed è qui, secondo me, la chiave di tutto) e di conseguenza pubblicare la propria vita vuol dire distruggere la propria privacy, ma sempre nei limiti! Nel senso che sono sempre e comunque io a decidere cosa voglio e non voglio pubblicare, sono io che scelgo cosa rendere pubblico della mia vita.. E nel caso in cui sia qualcun altro a scrivere quello che sto facendo, perchè magari lo stiamo facendo insieme, io ho la possibilità di far sparire quel messaggio dal mio profilo.. Oppure farlo sparire del tutto, segnalandolo..
Arrivando invece alla frase del fondatore.. Penso che il signorino su citato abbia detto/scritto quella frase a prescindere dal fatto di reputarla vera o meno.. Alla fine è il fondatore del sito e di conseguenza il suo guadagno gira intorno alla non-privacy degli altri, è normale che non dica che la privacy vada rispettata a tutti i costi.. Non so se mi sono spiegata bene!

_________________
Non mi è mai piaciuto cambiare..
Infatti avevo lo stesso atteggiamento anche con i miei difetti.
Li chiamavo così ma non facevo niente per perderli, per cambiare.
Ecco nuovamente il problema dello staccarsi.
Io mi riconoscevo nei miei difetti.
Erano comunque come pezzi di un puzzle che componevano la mia persona,
mi ci ero affezionato.
Anzi, a dirla tutta, mi ero innamorato.
Fabio Volo

avatar
Folletta
Spongy mod
Spongy mod

Femminile Numero di messaggi : 3327
Data d'iscrizione : 01.09.10
Età : 25
Località : Valle Scrivia
Occupazione/Hobby : Studentessa :(
Umore : Lunatica

Tornare in alto Andare in basso

Re: tesina di sociologia su facebook

Messaggio Da isabellaparigini il Mer 27 Giu 2012 - 14:10

Ciao Virginia. Ho capito quello che intendevi dire e...giusto o sbagliato io lo condivido e mi ci ritrovo pienamente. Neppure io ho Facebook, un pò proprio per la questione della privacy. E' anche vero, come diceva Folletta, che è sempre il soggetto a decidere cosa rivelare e svelare di sè stesso, ma è indubbio che Fb ti porti, inevitabilmente, a svelarti un pò di più o ad apparire altro da quello che sei, indossando una maschera. Un pò ho scelto di non avere Facebook perchè a mio modestissimo avviso, può rischiare di diventare una schiavitù...conosco persone che con questa storia di Fb rinunciano a farsi qualche sana uscita con gli amici, perchè tanto ci può stare in contatto da mattino a sera tramite la connessione a Fb. Quindi ho deciso di non metterlo anche perché preferisco impiegare il mio tempo in altri modi. Anche perché io quando mi collego, in generale, ad Internet mi viene l'angoscia, anche se solo per fare una ricerca. Con tutta la mole di informazioni che ci sono su un singolo argomento c'è da rimanere schiacciati e da non uscirne più e poi ti viene la tentazione di vedere tutti gli approfondimenti, ma dato che è impossibile, cadi nel vortice delle informazioni. Per cui ho preferito tagliare subito dall'inizio senza avere nessun legame con questo Fb...tra l'altro poi la comunicazione, in questa società virtuale, è molto impoverita...le relazioni che si instaurano con gli altri tramite Fb, come dice la parola, sono appunto virtuali, cioè non reali. Io dico : Facebook? No, grazie. Le persone preferisco vederle face to face.

Ancora complimenti per la tua tesi e il tuo argomento.

Ti faccio un enorme in bocca al lupo per tutto.

Isabella

isabellaparigini
Buon Partecipante
Buon Partecipante

Femminile Numero di messaggi : 130
Data d'iscrizione : 06.10.09
Età : 32
Località : LA SPEZIA
Occupazione/Hobby : LEGGERE, STUDIARE, FARE SPORT
Umore : ALTALENANTE, DA MONTAGNE RUSSE PROPRIO...VA BEH...

Tornare in alto Andare in basso

Re: tesina di sociologia su facebook

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum