Conflitto sì o conflitto no?

Pagina 1 di 5 1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da Dulcis il Lun 1 Mar 2010 - 12:07

Scrivo qui, virando un po' l'argomento...

Conflitto si' o conflitto no?

Ho visto che nelle ultime ore ci sono stati parecchi commenti in questo senso. E, se non mi sbaglio, i commenti andavano piu o meno tutti nella stessa direzione. Alcuni hanno percepito interventi come "fastidiosi", non educati, poco rispettosi.

Va da se' che i "vissuti" in quanto tali sono veri a prescindere, ma qui in questo spazio di "belinate", con piu lucidita' e distacco, volevo chiaccherare e capire se fosse possibile non buttare via il bambino con l'acqua sporca.

Mi chiedo ad alta voce, e vi chiedo: evitare il "conflitto" e' davvero una strategia che paga? Pensiamo davvero che dentro a questa parola ci siano solo cose "negative"? Possiamo pensare che a volte, anche scazzare, possa essere utile in una relazione?Sappiamo riconoscere una mancanza di rispetto da un confronto acceso di opionioni (acceso, appunto)?
Scegliere la strada della non autenticita', del "volemose bene" per forza, paga -sempre e alla lunga- nei rapporti?

E' davvero mancanza di rispetto di chi parla, usare toni coloriti e accesi (per quanto poi si possa condividere e faccia parte del proprio "stile" o meno) o e' una mancanza di rispetto pretendere che le persone rispondano (o scrivano) come vogliamo noi? Quanto ci mettiamo di nostro e quanto gli altri?

Mi chiedo questo perche a volte mi e' capitato di sentire punte di acidita' in alcuni post, eppure non sento "mancare di rispetto". Sento il modo di interagire di quella persona che in quel preciso momento e' cosi' per mille motivi diversi.

Un conto sono i contenuti, cio' che scriviamo, l'oggetto del nostro pensare.
Un conto e' lo stile, il modo di scrivere, di esprimersi, che anche ci comunica qualcosa.
Un altro sono le relazioni, le simpatie, le affinita'.
Non dovremmo tenere separati i diversi livelli, senza fare delle "zuppe" :-)) ?

A voi la palla.

Buona giornata, intanto
avatar
Dulcis
Ragazza ad alto mantenimento
Ragazza ad alto mantenimento

Femminile Numero di messaggi : 1685
Data d'iscrizione : 06.02.09
Età : 35
Località :
Umore : dipende con chi parlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da Dany71 il Lun 1 Mar 2010 - 12:42

io penso che il "conflitto" come lo chiami tu sia certamente un qualcosa di positivo, da cui poter trarre insegnamenti, nuovi punti di vista, spunti di riflessione e discussione...
Certo assume una connotazione "negativizzante" quando, come accade qui talune volte (vd risposte del tipo "io ho ragione, tu torto" ecc.) non si rispetta - nei modi e nei toni- l'opinione altrui...qdo vengono inserite faccine che ridono ad una risposta data seriamente, credendo in ciò che si dice...
Faccine o risatine (che trapelano anche dalle parole) di fronte all'espressione di propri credo, idee, opinioni...a volte espresse con fatica o sentimento...non sono certo "segno di rispetto"...e questo universalmente e convenzionalmente per tutti...direi.
Non lo trovo questione di stile...ma di educazione, più spesso, e quindi di scarso rispetto per l'altro in quanto diverso da noi...e dalle ns idee..
Parliamo poi dei front che si creano a volte tra utenti "contro" altri...a volte, spesso..un altro...
..post dopo post in cui si evidenziano i punti di accordo con alcuni utenti, mettendo da parte, quasi non "ascoltando" quello che l'altro ha da dire di diverso dalla comune opinio...
Virtuale è vero...ma l'educazione ed il rispetto sono un nesso comune che deve pervadere ogni nostro gesto, anche se virtuale...
avatar
Dany71
Utente Celebrità
Utente Celebrità

Femminile Numero di messaggi : 3134
Data d'iscrizione : 27.02.09
Età : 46
Località : Serra Riccò
Occupazione/Hobby : Impiegata amministrativa settore Sanità
Umore : emotivamente 'emotiva'

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da Federica il Lun 1 Mar 2010 - 14:02

Diciamo pure che non ho nulla da ridire sul pot di Dany,anzi lo condivido appieno..
"Conflitto" e scambio di idee vanno bene fino a quando uno non si erige a Dio che ha sempre ragione, che controbatte tutto in maniera arrogante e spocchiosa e non manca di rispetto... perchè sarà solo un impressione mia.. ma se io ti scrivo... "Dulcis non sono molto d'accordo su quanto scrivi" lo vedo molto diverso e più rispettoso della tua idea per quanto non condivisa da me che non se ti scrivessi " Dulcis hai torto marcio evita di sparare cazzate" senza nessun indizio che possa aver scritto quella frase come battuta; io questo non lo vedo confronto tra civili ma gogna per chi è contro le tue idee. Tutto lì, mi sembra che ci sia una bella differenza. Oltretutto se quando scrivo il post ho le "palle in giostra" posso o evitare di offendere oppure posso scrivere e quando sono sbollita chiedere almeno scusa per il modo.. e invece spesso questo non viene fatto.. perchè l'altro ha torto,punto.
Penso che esprimere diverse opinioni sia costruttivo e interessante,ci permette di volgere lo sguardo verso orizzonti che magari non avevamo mai neanche calcolato ma io non sono nessun per dire che tu nella tua idea sbagli come giudizio universale, posso non essere d'accordo,certo è legittimo, ma da lì a dire che quello che dici o che pensi è una cazzata è esagerato e,ripeto,ti manco di rispetto,quasi come se ti dicessi "sei talmente cretina che spari solo cazzate".. questo non è rispetto.. e non è civile e maturo,come dovrebbe essere un confronto, soprattutto qui. Poi bè,se uno lancia la frecciata una,due,tre,quattro e via...uno sopporta sopporta poi parla e da lì non si finisce più.
Detto questo penso che qualcuno dovrebbe seguire un corso di educazione. A voi la palla,buona giornata clown
avatar
Federica
Quasi un V.I.P.
Quasi un V.I.P.

Femminile Numero di messaggi : 1605
Data d'iscrizione : 18.02.09
Età : 29

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da *MaRta* il Lun 1 Mar 2010 - 16:02

Evitare il conflitto è una strategia che paga se il conflitto ha come unico scopo dimostrare lo sbaglio dell'altro.
Il confronto non racchiude cose negative, sta a noi usarlo in modo produttivo e non meramente distruttivo...altrimenti è conflitto...e lì si che ci trovo accezioni negative.
Ognuno è libero di esprimersi come meglio crede, ma contenuti e comunicazione non sono cose a se stanti, altrimenti non si parlerebbe neppure di linguaggio corporeo.
Le parole che si usano nello scritto hanno il doppio del peso che hanno in un discorso orale.


Ora io ho scritto questo post in mod molto tranquillo, esprimendo il mio punto di vista...chiunque potrebbe leggerlo come se l'avessi scritto con supponenza...ma il modo con cuil'ho scritto credo sia rispettoso delle idee differenti.
Questo per me è un conflitto utile, ossia un confronto, ognuno dice la sua senza pretendere che sia verità, anche se, ovviamente, è convinto di ciò che scrive.

avatar
*MaRta*
Strategic Moderatrix
Strategic Moderatrix

Femminile Numero di messaggi : 1732
Data d'iscrizione : 24.02.09
Età : 33
Località : Genova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da Trudy il Lun 1 Mar 2010 - 16:06

*MaRta* ha scritto:Evitare il conflitto è una strategia che paga se il conflitto ha come unico scopo dimostrare lo sbaglio dell'altro.
Il confronto non racchiude cose negative, sta a noi usarlo in modo produttivo e non meramente distruttivo...altrimenti è conflitto...e lì si che ci trovo accezioni negative.
Ognuno è libero di esprimersi come meglio crede, ma contenuti e comunicazione non sono cose a se stanti, altrimenti non si parlerebbe neppure di linguaggio corporeo.
Le parole che si usano nello scritto hanno il doppio del peso che hanno in un discorso orale.


Ora io ho scritto questo post in mod molto tranquillo, esprimendo il mio punto di vista...chiunque potrebbe leggerlo come se l'avessi scritto con supponenza...ma il modo con cuil'ho scritto credo sia rispettoso delle idee differenti.
Questo per me è un conflitto utile, ossia un confronto, ognuno dice la sua senza pretendere che sia verità, anche se, ovviamente, è convinto di ciò che scrive.



..la penso esattamente come te..proprio uguale uguale
avatar
Trudy
Kung Fu Panda
Kung Fu Panda

Femminile Numero di messaggi : 1506
Data d'iscrizione : 19.02.09
Età : 32
Umore : ..umore tetragono..

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da Dulcis il Lun 1 Mar 2010 - 16:28

*MaRta* ha scritto:
Ognuno è libero di esprimersi come meglio crede, ma contenuti e comunicazione non sono cose a se stanti, altrimenti non si parlerebbe neppure di linguaggio corporeo.

In che senso contenuti e comunicazione? Non ho capito a cosa ti riferisca
avatar
Dulcis
Ragazza ad alto mantenimento
Ragazza ad alto mantenimento

Femminile Numero di messaggi : 1685
Data d'iscrizione : 06.02.09
Età : 35
Località :
Umore : dipende con chi parlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da *MaRta* il Lun 1 Mar 2010 - 16:44

Dulcis ha scritto:
*MaRta* ha scritto:
Ognuno è libero di esprimersi come meglio crede, ma contenuti e comunicazione non sono cose a se stanti, altrimenti non si parlerebbe neppure di linguaggio corporeo.

In che senso contenuti e comunicazione? Non ho capito a cosa ti riferisca

Ciò che dico e come lo dico non sono due cose separate...chiedere "permesso" in modo tranquillo ha tutto un altro senso che chiederlo col nervoso...eppure la parola è la stessa...quindi, per me, cosa e come non vanno separati.

Mi riferivo a questo tuo passaggio:


Un conto sono i contenuti, cio'
che scriviamo, l'oggetto del nostro pensare.
Un conto e' lo stile, il
modo di scrivere, di esprimersi, che anche ci comunica qualcosa.
Un
altro sono le relazioni, le simpatie, le affinita'.
Non dovremmo
tenere separati i diversi livelli, senza fare delle "zuppe" :-)) ?

Solo che l'avevo scritto in modo pessimo
avatar
*MaRta*
Strategic Moderatrix
Strategic Moderatrix

Femminile Numero di messaggi : 1732
Data d'iscrizione : 24.02.09
Età : 33
Località : Genova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da marcodead il Lun 1 Mar 2010 - 16:56

Per me il forum è un gioco,niente di più,niente di meno.
Se qualcuno insulta marcodead,io(ovvero Marco,ragazzino di 20anni che frequenta l'università di SDF) non mi sento chiamato in causa.
E non credo nemmeno che siamo qui per trarre o elargire insegnamenti.
Io non riuscirei a prendermela SERIAMENTE per un post scritto da un utente.E' semplicemente un post,chediamine.
Dal mio punto di vista,in un forum non si confrontano persone reali: si confrontano alter ego virtuali di suddette persone.E allora è davvero così terribile usare toni decisamente eccessivi o provocatori?
Se la risposta è sì,allora chiedo SINCERAMENTE scusa a chi si sia sentito offeso da qualche mio post e in futuro vedrò di evitare l'ironia e la "provocazione spinta".
avatar
marcodead
DepecheMOD
DepecheMOD

Maschile Numero di messaggi : 919
Data d'iscrizione : 24.08.09
Età : 27
Località : Quasi Zena
Occupazione/Hobby : Non studio,non lavoro,non guardo la tv,non vado al cinema,non faccio sport.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da *MaRta* il Lun 1 Mar 2010 - 17:07

marcodead ha scritto:Per me il forum è un gioco,niente di più,niente di meno.
Se qualcuno insulta marcodead,io(ovvero Marco,ragazzino di 20anni che frequenta l'università di SDF) non mi sento chiamato in causa.
E non credo nemmeno che siamo qui per trarre o elargire insegnamenti.
Io non riuscirei a prendermela SERIAMENTE per un post scritto da un utente.E' semplicemente un post,chediamine.
Dal mio punto di vista,in un forum non si confrontano persone reali: si confrontano alter ego virtuali di suddette persone.E allora è davvero così terribile usare toni decisamente eccessivi o provocatori?
Se la risposta è sì,allora chiedo SINCERAMENTE scusa a chi si sia sentito offeso da qualche mio post e in futuro vedrò di evitare l'ironia e la "provocazione spinta".

Grande Marco (non marcodead eh, proprio Marco )


(Sul fatto che sul forum non si confrontino persone reali invece non la penso così...altrimenti *MaRta* potrebbe anche sostenere cose completamente diverse da ciò che pensa Marta, invece io - e credo anche altri, come credo anche tu - porto qui i miei pensieri.)
(Io l'ironia l'adoro, non smettere ti prego magari la "provocazione spinta" limitala a chi la comprende )
avatar
*MaRta*
Strategic Moderatrix
Strategic Moderatrix

Femminile Numero di messaggi : 1732
Data d'iscrizione : 24.02.09
Età : 33
Località : Genova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da Dulcis il Lun 1 Mar 2010 - 17:07

*MaRta* ha scritto:
Dulcis ha scritto:
*MaRta* ha scritto:Ognuno è libero di esprimersi come meglio crede, ma contenuti e comunicazione non sono cose a se stanti, altrimenti non si parlerebbe neppure di linguaggio corporeo.
In che senso contenuti e comunicazione? Non ho capito a cosa ti riferisca

Ciò che dico e come lo dico non sono due cose separate...chiedere "permesso" in modo tranquillo ha tutto un altro senso che chiederlo col nervoso...eppure la parola è la stessa...quindi, per me, cosa e come non vanno separati.
Mi riferivo a questo tuo passaggio:

Un conto sono i contenuti, cio' che scriviamo, l'oggetto del nostro pensare.
Un conto e' lo stile, il modo di scrivere, di esprimersi, che anche ci comunica qualcosa.
Un altro sono le relazioni, le simpatie, le affinita'.
Non dovremmo tenere separati i diversi livelli, senza fare delle "zuppe" :-)) ?

Solo che l'avevo scritto in modo pessimo

Ho capito e forse anche io non mi sono spiegata bene. Tenere separati non nel senso di scissi, ma tenere conto della loro complessita' e della loro reciproca interazione senza fare minestroni.
Nel senso, anche, di contemplare la possibilita che quello che a volte gli altri ci scrivono, si riferisce al piano dei contenuti e non quello della nostra persona. Molto spesso leggo dei post che mi lasciano perplessa. Come se fosse ordito un disegno che trami contro . Le simpatie/affinita' tra le persone/utenti sono una cosa, la critica dei contenuti un'altra. Per me questa va salvaguardata sempre. Da una parte c'e' la stima (se c'e') e il rispetto (questo almeno formalmente e' richiesto) per l'utente che legge/scrive e risponde, dall'altra c'e' il diritto di scrivere che quel contenuto, quell'idea, quella canzone, quel film, quella legge, e' lontana mille miglia dal nostro modo di concepire l'esistenza (avete capito ).
Potrei e vorrei fare esempi ma evito per non tirare in ballo episodi che vedono protagonisti utenti che ora magari non stanno leggendo. Il come e il cosa, ovvio vadano insieme . Cercando anche pero', quando si legge di non dare per scontato che gli altri siano tutti "stro***" . A volte vedo che le persone si "offendono" e mi dispiace perche gli interventi vertono sui "contenuti", meramente sui contenuti, mica su chi li scrive. L'assertivita', insomma, dovrebbe servire a questo
avatar
Dulcis
Ragazza ad alto mantenimento
Ragazza ad alto mantenimento

Femminile Numero di messaggi : 1685
Data d'iscrizione : 06.02.09
Età : 35
Località :
Umore : dipende con chi parlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da Dany71 il Lun 1 Mar 2010 - 17:11

marcodead ha scritto:Per me il forum è un gioco,niente di più,niente di meno.
Se qualcuno insulta marcodead,io(ovvero Marco,ragazzino di 20anni che frequenta l'università di SDF) non mi sento chiamato in causa.
E non credo nemmeno che siamo qui per trarre o elargire insegnamenti.
Io non riuscirei a prendermela SERIAMENTE per un post scritto da un utente.E' semplicemente un post,chediamine.
Dal mio punto di vista,in un forum non si confrontano persone reali: si confrontano alter ego virtuali di suddette persone.E allora è davvero così terribile usare toni decisamente eccessivi o provocatori?
Se la risposta è sì,allora chiedo SINCERAMENTE scusa a chi si sia sentito offeso da qualche mio post e in futuro vedrò di evitare l'ironia e la "provocazione spinta".

mi dispiace che per te qst sia un gioco perchè in realà penso che ci siiano persone che lo prendono sul serio...ovvero che esprimono cose di sè, reali e sentite...
qui si confrontano persone reali nel momento in cui uno decide di essere se stesso anche dietro ad un nick...se dietro ad un nick ci si sente in dovere di sparare cavolate o provocazioni eccessive, allora si arriva nel campo del virtuale...non si è se stessi e forse si perde il rispetto dell'altro...pensando che tutto sia gioco e scherzo...
io, come Dany71, sono Daniela esattamente qui come fuori , in facoltà, al lavoro...e qst secondo me deve essere, soprattuto in un forum di studenti universitari, non di solo cazzeggiamento...dove ci si confronta su problemi, sensazioni, opinioni...e si cerca di costruire tutti insieme qualcosa di utile a noi ed agli altri.
E' supponente pensare che qui non ci sia nulla da imparare. C'è sempre da imparare dalle persone, dai luoghi...anche virtuali...
Se non altro si può imparare a scambiare idee in modo civile, umile e rispettoso dell'altro.....
avatar
Dany71
Utente Celebrità
Utente Celebrità

Femminile Numero di messaggi : 3134
Data d'iscrizione : 27.02.09
Età : 46
Località : Serra Riccò
Occupazione/Hobby : Impiegata amministrativa settore Sanità
Umore : emotivamente 'emotiva'

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da Dany71 il Lun 1 Mar 2010 - 17:13

Dulcis ha scritto:A volte vedo che le persone si "offendono" e mi dispiace perche gli interventi vertono sui "contenuti", meramente sui contenuti, mica su chi li scrive. L'assertivita', insomma, dovrebbe servire a questo

se mi permetti a volte gli interventi che dovrebbero fermarsi all'argomento, e su esso discutere, arrivano a dare giudizi che paiono vertere sulla persona più che sul contenuto del post...guardiamo gli esempi di quelli che hanno abbandonato il forum xk si sentivano attaccati....
avatar
Dany71
Utente Celebrità
Utente Celebrità

Femminile Numero di messaggi : 3134
Data d'iscrizione : 27.02.09
Età : 46
Località : Serra Riccò
Occupazione/Hobby : Impiegata amministrativa settore Sanità
Umore : emotivamente 'emotiva'

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da Dott.ssa Orny il Lun 1 Mar 2010 - 17:21

A questo punto vi passo alcune considerazioni che io ho fatto sabato pomeriggio durante una passeggiata solitaria, nel senso io e i miei cani...
1) comuncare è un fatto sociale
2) qualsiasi attività sociale ha bisogno di regole più o meno esplicite, ma di regole
3) sappiamo esattamente (più o meno ma solitamente sì e largo circa lo fanno tutti) cosa e come dire in tutte le situazioni sociali "sperimentate da millenni" tipo intimo, famiglia, amici, conoscenti, incontro con sconosciuti,
4) in situazioni cosiddette virtuali troppo recenti per aver consolidato regole diventa un ca..no!

Nella mia testa questa è una situazione "incontro tra sconosciuti" per qualcun altro è una situazione "incontro tra amici" o "incontro senza regole"!

Questa potrebbe essere una chiave di lettura.
avatar
Dott.ssa Orny
Utente Molto Attivo
Utente Molto Attivo

Femminile Numero di messaggi : 608
Data d'iscrizione : 19.02.09
Età : 64
Umore : allegra/solare

http://www.facebook.com/?ref=home#!/Ornyy?v=info&ref=profile

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da Dany71 il Lun 1 Mar 2010 - 17:26

ecco sì...forse dipende da come uno la vive, la sente...questa comunità...
se sente di parlare come tra amici si aspetta un certo tipo di trattamento...se si sente come tra sconosciuti se ne aspetta un altro e di conseguenza anche i comportamenti tenuti dal singolo verso gli altri cambiano a seconda del sentire...
avatar
Dany71
Utente Celebrità
Utente Celebrità

Femminile Numero di messaggi : 3134
Data d'iscrizione : 27.02.09
Età : 46
Località : Serra Riccò
Occupazione/Hobby : Impiegata amministrativa settore Sanità
Umore : emotivamente 'emotiva'

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da Federica il Lun 1 Mar 2010 - 17:58

Dany71 ha scritto:
marcodead ha scritto:Per me il forum è un gioco,niente di più,niente di meno.
Se qualcuno insulta marcodead,io(ovvero Marco,ragazzino di 20anni che frequenta l'università di SDF) non mi sento chiamato in causa.
E non credo nemmeno che siamo qui per trarre o elargire insegnamenti.
Io non riuscirei a prendermela SERIAMENTE per un post scritto da un utente.E' semplicemente un post,chediamine.
Dal mio punto di vista,in un forum non si confrontano persone reali: si confrontano alter ego virtuali di suddette persone.E allora è davvero così terribile usare toni decisamente eccessivi o provocatori?
Se la risposta è sì,allora chiedo SINCERAMENTE scusa a chi si sia sentito offeso da qualche mio post e in futuro vedrò di evitare l'ironia e la "provocazione spinta".

mi dispiace che per te qst sia un gioco perchè in realà penso che ci siiano persone che lo prendono sul serio...ovvero che esprimono cose di sè, reali e sentite...
qui si confrontano persone reali nel momento in cui uno decide di essere se stesso anche dietro ad un nick...se dietro ad un nick ci si sente in dovere di sparare cavolate o provocazioni eccessive, allora si arriva nel campo del virtuale...non si è se stessi e forse si perde il rispetto dell'altro...pensando che tutto sia gioco e scherzo...
io, come Dany71, sono Daniela esattamente qui come fuori , in facoltà, al lavoro...e qst secondo me deve essere, soprattuto in un forum di studenti universitari, non di solo cazzeggiamento...dove ci si confronta su problemi, sensazioni, opinioni...e si cerca di costruire tutti insieme qualcosa di utile a noi ed agli altri.
E' supponente pensare che qui non ci sia nulla da imparare. C'è sempre da imparare dalle persone, dai luoghi...anche virtuali...
Se non altro si può imparare a scambiare idee in modo civile, umile e rispettoso dell'altro.....


Dulcis ha scritto:
A volte vedo che le persone si "offendono" e mi dispiace perche gli interventi vertono sui "contenuti", meramente sui contenuti, mica su chi li scrive. L'assertivita', insomma, dovrebbe servire a questo

se mi permetti a volte gli interventi che dovrebbero fermarsi all'argomento, e su esso discutere, arrivano a dare giudizi che paiono vertere sulla persona più che sul contenuto del post...guardiamo gli esempi di quelli che hanno abbandonato il forum xk si sentivano attaccati....

Dany,non potevi esprimere il mio pensiero in maniera migliore credo..!! io non lo prendo sul gioco quando una persona oltrepassa i limiti dell'ironia tra sconosciuti,che si potrebbe permettere se invece uno si conoscesse. Da lì a dire che è tutto un gioco, non credo, o almeno non per molti... non penso che qui tutti scrivono pensieri diversi dai propri in quanto è un gioco, ognuno scrive ciò che sente e ciò che pensa,condivisibile o meno ci mancherebbe...allora,quando si viene attaccati in maniera addirittura eccessiva per una cosa che dovrebbe essere un "gioco" uno si può anche offendere... perchè la persona che ora si è offesa come dici tu (che tra l'altro non sono offesa,non è da me fare il broncio,sono incazzata proprio per la tua sorta di ironia mal riuscita e l'immaturità con cui affronti le cose) alle battute di altri utenti che pur non conosce ci sta e ci ride su,ma a tutto c'è un limite,quando è una cosa simpatica,ironica ma pur sempre Rispettosa va benissimo,quando mi sento mancata di rispetto mi incazzo... perchè se noti io non ho iniziato ad "offendere" fintanto che tu non l'hai fatto per due o tre volte,ovvio che poi rispondo,abbi pazienza,non sono di sicuro la classica che sta zitta!
Detto questo se le tue scuse almeno sul modo sono vere le accetto e mi scuso per le parole poco carine che anche io ti ho rifilato dopo.. chissà che un giorno non ci prenderemmo un buon caffè insieme...ahah adesso mi uccidi (battuta simpatica eh )
avatar
Federica
Quasi un V.I.P.
Quasi un V.I.P.

Femminile Numero di messaggi : 1605
Data d'iscrizione : 18.02.09
Età : 29

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da Federica il Lun 1 Mar 2010 - 18:03

marcodead ha scritto:
Io non riuscirei a prendermela SERIAMENTE per un post scritto da un utente.E' semplicemente un post,chediamine.

un ultima cosina: anche i post hanno valore,pur se virtuali....

se qualcuno mettesse voci pesanti (false) su qualcuno a cui tieni, o insultasse o boh,altre cose diciamo cattive.. anche se un semplice post virtuale, non te la prenderesti? sicuro sicuro??
avatar
Federica
Quasi un V.I.P.
Quasi un V.I.P.

Femminile Numero di messaggi : 1605
Data d'iscrizione : 18.02.09
Età : 29

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da Dulcis il Lun 1 Mar 2010 - 18:08

Federica ha scritto:
marcodead ha scritto:
Io non riuscirei a prendermela SERIAMENTE per un post scritto da un utente.E' semplicemente un post,chediamine.

un ultima cosina: anche i post hanno valore,pur se virtuali....

se qualcuno mettesse voci pesanti (false) su qualcuno a cui tieni, o insultasse o boh,altre cose diciamo cattive.. anche se un semplice post virtuale, non te la prenderesti? sicuro sicuro??

Federica, scusa se mi permetto: ti sembra questa una situazione simile? Una situazione nella quale sono state messe in giro "voci pesanti"?

Edit: Chiedo ai mod di stanza di raccogliere tutti i post in merito a questo argomento, intitolando conflitto si conflitto no così rimane staccato e piu chiaro grasssie
avatar
Dulcis
Ragazza ad alto mantenimento
Ragazza ad alto mantenimento

Femminile Numero di messaggi : 1685
Data d'iscrizione : 06.02.09
Età : 35
Località :
Umore : dipende con chi parlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da Simy il Lun 1 Mar 2010 - 18:44

Questa discussione mi ha aperto gli occhi. A volte bisogno un po' staccarsi da ciò che sono i propri punti di vista abituali. A volte seguire pedissequamente le regole ci rende solo schiavi di ciò che noi stessi abbiamo creato. Un po' di flessibilità ci vuole.
Tanto di cappello a marcodead e al suo messaggio e alla sua maturità.
Gente, take it easy. A che serve prendersi e predere tutto sul serio in modo quasi cupo, a muso duro, senza concedere il beneficio del dubbio alle intenzioni altrui? Non sarebbe più costruttivo, almeno su un forum, provare a sorridere piuttosto che vedere sempre tutto da un punto di vista serioso e rigido? E' così difficile ridere un po' di se stessi? Perchè siamo noi che diamo un significato alle cose, siamo noi che decidiamo quel significato: marcodead ha parlato di "gioco" in modo divertente, non come mancanza di rispetto. Qualcuno ci vede una mancanza di rispetto, ma nell'intenzione di chi scrive davvero c'è quella mancanza o siamo noi che affibbiamo a un determinato linguaggio un significato che in verità non ha?
avatar
Simy
Black Mamba
Black Mamba

Femminile Numero di messaggi : 2323
Data d'iscrizione : 31.01.09
Età : 34
Località : Genova
Occupazione/Hobby : Attualmente tirocinante

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da Dulcis il Lun 1 Mar 2010 - 18:53

Grazie Simy!

Sia delle tue parole che condivido, sia per aver "staccato" la discussione.

Credo che tenere aperta questa finestra farà bene a tutti, quando ci verrà voglia di prendere quelle famose "distanze"
avatar
Dulcis
Ragazza ad alto mantenimento
Ragazza ad alto mantenimento

Femminile Numero di messaggi : 1685
Data d'iscrizione : 06.02.09
Età : 35
Località :
Umore : dipende con chi parlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da marcodead il Lun 1 Mar 2010 - 18:58

Dany71 ha scritto:
mi dispiace che per te qst sia un gioco perchè in
realà penso che ci siiano persone che lo prendono sul serio...ovvero
che esprimono cose di sè, reali e sentite...
qui si confrontano
persone reali nel momento in cui uno decide di essere se stesso anche
dietro ad un nick...se dietro ad un nick ci si sente in dovere di
sparare cavolate o provocazioni eccessive, allora si arriva nel campo
del virtuale...non si è se stessi e forse si perde il rispetto
dell'altro...pensando che tutto sia gioco e scherzo...
io, come
Dany71, sono Daniela esattamente qui come fuori , in facoltà, al
lavoro...e qst secondo me deve essere, soprattuto in un forum di
studenti universitari, non di solo cazzeggiamento...dove ci si
confronta su problemi, sensazioni, opinioni...e si cerca di costruire
tutti insieme qualcosa di utile a noi ed agli altri.
E' supponente pensare che qui non ci sia nulla da imparare. C'è sempre da imparare dalle persone, dai luoghi...anche virtuali...
Se non altro si può imparare a scambiare idee in modo civile, umile e rispettoso dell'altro.....
Non vedo perchè tu ti debba dispiacere.
E' risultato che abbiamo visioni di "comunità virtuale",e quindi ti
chiedo scusa se alcuni miei post ti hanno infastidita.E lo faccio senza
ironia,per una volta
Federica ha scritto:
Dany,non potevi esprimere il mio pensiero in maniera migliore credo..!! io non lo prendo sul gioco quando una persona oltrepassa i limiti dell'ironia tra sconosciuti,che si potrebbe permettere se invece uno si conoscesse. Da lì a dire che è tutto un gioco, non credo, o almeno non per molti... non penso che qui tutti scrivono pensieri diversi dai propri in quanto è un gioco, ognuno scrive ciò che sente e ciò che pensa,condivisibile o meno ci mancherebbe...allora,quando si viene attaccati in maniera addirittura eccessiva per una cosa che dovrebbe essere un "gioco" uno si può anche offendere... perchè la persona che ora si è offesa come dici tu (che tra l'altro non sono offesa,non è da me fare il broncio,sono incazzata proprio per la tua sorta di ironia mal riuscita e l'immaturità con cui affronti le cose) alle battute di altri utenti che pur non conosce ci sta e ci ride su,ma a tutto c'è un limite,quando è una cosa simpatica,ironica ma pur sempre Rispettosa va benissimo,quando mi sento mancata di rispetto mi incazzo... perchè se noti io non ho iniziato ad "offendere" fintanto che tu non l'hai fatto per due o tre volte,ovvio che poi rispondo,abbi pazienza,non sono di sicuro la classica che sta zitta!
Detto questo se le tue scuse almeno sul modo sono vere le accetto e mi scuso per le parole poco carine che anche io ti ho rifilato dopo.. chissà che un giorno non ci prenderemmo un buon caffè insieme...ahah adesso mi uccidi (battuta simpatica eh )
Mi diverte molto fare (essere?) l'immaturo.
In secondo luogo,avevi tutto il diritto di rispondere a tono alle mie poco rispettose "provocazioni",non me la sarei minimamente presa,anzi,mi avrebbe divertito.Ma di nuovo,ritorniamo al discorso di "diversa concezione di ciò che è un Forum".Tu non mi devi alcuna scusa,il mio modo di pormi di fronte agli altri utenti non mi mette in condizione di offendermi e infatti le tue parole non mi hanno assolutamente infastidito.Ripeto,se le mie invece hanno infastidito te,ti chiedo scusa.
Per quanto riguarda il caffè,passo: son contro la droga.

Federica ha scritto:
se
qualcuno mettesse voci pesanti (false) su qualcuno a cui tieni, o
insultasse o boh,altre cose diciamo cattive.. anche se un semplice post
virtuale, non te la prenderesti? sicuro sicuro??
Ma ti riferisci ancora alla storia dei tuoi genitori che ti hanno generato in seguito ad un rapporto sessuale?
Perchè se l'hai trovata COSI' pesante e falsa,la smentisco una volta per tutte!
avatar
marcodead
DepecheMOD
DepecheMOD

Maschile Numero di messaggi : 919
Data d'iscrizione : 24.08.09
Età : 27
Località : Quasi Zena
Occupazione/Hobby : Non studio,non lavoro,non guardo la tv,non vado al cinema,non faccio sport.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da marcodead il Lun 1 Mar 2010 - 19:09

Simy ha scritto:Questa discussione mi ha aperto gli occhi. A volte bisogno un po' staccarsi da ciò che sono i propri punti di vista abituali. A volte seguire pedissequamente le regole ci rende solo schiavi di ciò che noi stessi abbiamo creato. Un po' di flessibilità ci vuole.
Tanto di cappello a marcodead e al suo messaggio e alla sua maturità.
Gente, take it easy. A che serve prendersi e predere tutto sul serio in modo quasi cupo, a muso duro, senza concedere il beneficio del dubbio alle intenzioni altrui? Non sarebbe più costruttivo, almeno su un forum, provare a sorridere piuttosto che vedere sempre tutto da un punto di vista serioso e rigido? E' così difficile ridere un po' di se stessi? Perchè siamo noi che diamo un significato alle cose, siamo noi che decidiamo quel significato: marcodead ha parlato di "gioco" in modo divertente, non come mancanza di rispetto. Qualcuno ci vede una mancanza di rispetto, ma nell'intenzione di chi scrive davvero c'è quella mancanza o siamo noi che affibbiamo a un determinato linguaggio un significato che in verità non ha?
Hai centrato il punto.

(P.S:mi fa un pò specie passare per "profeta" del ridere di se stessi e del gioco,quando in realtà sono considerato "l'utente negativo e pessimista". )
avatar
marcodead
DepecheMOD
DepecheMOD

Maschile Numero di messaggi : 919
Data d'iscrizione : 24.08.09
Età : 27
Località : Quasi Zena
Occupazione/Hobby : Non studio,non lavoro,non guardo la tv,non vado al cinema,non faccio sport.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da lukino il Lun 1 Mar 2010 - 19:18

Cavolo...ora ho capito perchè non tropvo mai Marco in facoltà, negli ultimi giorni.
Avrei tanto da dire su questo thread e sull'altro, quello infuocato, che ho colpevolmente abbandonato tropo presto!
Io credo che certe locuzioni che potrebbero sembrare "forti" vadano anche prese per quella che vuole esser la loro efficacia retorico letteraria nell'ambito di un certo discorso ( mi riferisco chiaramente, tanto per dirlo chiaro, alla locuzione sugli amplessi mare/monti che personalmente ritengo fosse perfettamente adeguata per ciò che itendeva esprimre) e che non sia sempre necessariamente il caso di limitarsi ad un formalismo con parametri di cd "buona educazione".

Poi io tendenzialmente - forse ul timamente un po' meno - preferisco utilizzare l'understatement.

Non per chissà quali motivi di "buona educazione", di cui potrebbe anche importarmi punto, ma banalmente come stumento tattico per evitare divagazioni e restare sul "pezzo" ed, un po', anche per adattarmi al contesto ed evitare menate. Insomma..è un atteggiamento, il mio, prettamente strumentale.

Al conflitto, nella sua accezione creativa, positiva e produttiva, siamo davvero molto poco abituat*.
Siamo anche poco abituat* a saper di cosa stiamo parlando, però, a volte.


Ultima modifica di lukino il Lun 1 Mar 2010 - 19:30, modificato 1 volta
avatar
lukino
Quasi un V.I.P.
Quasi un V.I.P.

Maschile Numero di messaggi : 2432
Data d'iscrizione : 20.05.09
Località : Genova
Occupazione/Hobby : educatore, studente, gattofilo, ciclista, militante
Umore : UTOPISTA

http://moltitudini.splinder.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da Federica il Lun 1 Mar 2010 - 19:26

Dulcis ha scritto:
Federica ha scritto:
marcodead ha scritto:
Io non riuscirei a prendermela SERIAMENTE per un post scritto da un utente.E' semplicemente un post,chediamine.

un ultima cosina: anche i post hanno valore,pur se virtuali....

se qualcuno mettesse voci pesanti (false) su qualcuno a cui tieni, o insultasse o boh,altre cose diciamo cattive.. anche se un semplice post virtuale, non te la prenderesti? sicuro sicuro??

Federica, scusa se mi permetto: ti sembra questa una situazione simile? Una situazione nella quale sono state messe in giro "voci pesanti"?

Edit: Chiedo ai mod di stanza di raccogliere tutti i post in merito a questo argomento, intitolando conflitto si conflitto no così rimane staccato e piu chiaro grasssie

No no non era riferito a nessun caso o post scritto qui,assolutamente... era per dire a Marcodead che, visto che sostiene che è tutto solo un gioco e che non se la prenderebbe per un semplice post, secondo me se qualcuno avesse scritto qualcosa di "cattivo" se la sarebbe presa, gioco o non gioco,post o non post.. ma nessu riferimento a quanto detto
avatar
Federica
Quasi un V.I.P.
Quasi un V.I.P.

Femminile Numero di messaggi : 1605
Data d'iscrizione : 18.02.09
Età : 29

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da Federica il Lun 1 Mar 2010 - 19:33

Simy ha scritto:Questa discussione mi ha aperto gli occhi. A volte bisogno un po' staccarsi da ciò che sono i propri punti di vista abituali. A volte seguire pedissequamente le regole ci rende solo schiavi di ciò che noi stessi abbiamo creato. Un po' di flessibilità ci vuole.
Tanto di cappello a marcodead e al suo messaggio e alla sua maturità.
Gente, take it easy. A che serve prendersi e predere tutto sul serio in modo quasi cupo, a muso duro, senza concedere il beneficio del dubbio alle intenzioni altrui? Non sarebbe più costruttivo, almeno su un forum, provare a sorridere piuttosto che vedere sempre tutto da un punto di vista serioso e rigido? E' così difficile ridere un po' di se stessi? Perchè siamo noi che diamo un significato alle cose, siamo noi che decidiamo quel significato: marcodead ha parlato di "gioco" in modo divertente, non come mancanza di rispetto. Qualcuno ci vede una mancanza di rispetto, ma nell'intenzione di chi scrive davvero c'è quella mancanza o siamo noi che affibbiamo a un determinato linguaggio un significato che in verità non ha?

Ti dirò io l'ho vista così,sarà perchè ogni cosa che scrivevo aveva da ridire quindi alla fine l'ho vista più che come scherzo "amichevole" più come un prendere per il c.. in malo modo,tutto lì e di certo lui subito non ha contribuito a farmi capire che avevo inteso il tutto in maniera diversa da ciò che voleva intendere lui...
Comunque dopo aver battibeccato un po' siamo giunti ad una spiegazione. Ho accettato il fatto che fosse solo semplice ironia che evidentemente io non ho colto ( e di certo il non conoscerti non mi facilita il sapere se scherzi o no) e bom,basta.. non sono una che porta rancore o che si attacca una cosa all'orecchio perchè una volta è successo quello e quindi... abbiamo discusso,abbiamo chiarito.. vorrà dire che d'ora in avanti prenderò i suoi post dove mi riprenderà con maggiore leggerezza,nel senso che non gli darò un peso così serio e/o negativo
avatar
Federica
Quasi un V.I.P.
Quasi un V.I.P.

Femminile Numero di messaggi : 1605
Data d'iscrizione : 18.02.09
Età : 29

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da Dulcis il Lun 1 Mar 2010 - 19:39

lukino ha scritto:Al conflitto, nella sua accezione creativa, positiva e produttiva, siamo davvero molto poco abituat*.
Siamo anche poco abituat* a saper di cosa stiamo parlando, però, a volte.

La seconda che hai detto. Ne convengo .


La mia stretta di mano "virtuale", per quanto vale, va a quel talevirtuale ...come si chiamaaa?
Ah, Marcodead
Alla pizza ci sarai, vero? .
avatar
Dulcis
Ragazza ad alto mantenimento
Ragazza ad alto mantenimento

Femminile Numero di messaggi : 1685
Data d'iscrizione : 06.02.09
Età : 35
Località :
Umore : dipende con chi parlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conflitto sì o conflitto no?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 5 1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum